tassa nascosta dei gestori telefonici
Utilità

TIM, Vodafone e Wind hanno avuto un'intuizione geniale, dal loro punto di vista: far pagare il canone ogni 28 giorni (4 settimane) invece che una volta al mese, in modo da poter incamerare circa l'8% in più senza colpo ferire. Una sorta di tredicesima mensilità occulta. Peraltro Tim non solo applicherà la novità alle nuove tariffe, ma farà scattare il tempo di 28 giorni anche per i vecchi clienti.

"Queste rimodulazioni le fanno sempre in piena estate, quando forse c'è meno attenzione da parte degli utenti", ha tuonato Marco Pierani, responsabile rapporti istituzionali di Altroconsumo. La difesa è di prassi: gli operatori parlando di "semplificazione e di maggiore trasparenza per gli utenti nella gestione dei rinnovi". (Continua sotto)

Entrando nello specifico, le novità verranno introdotte in modalità diverse. TIM la applicherà sia alle nuove che alle vecchie offerte dal 2 agosto – l'invio degli SMS informativi è già iniziato - e in cambio regalerà per tre mesi le chiamate domenicali. Vodafone e Wind invece hanno optato per una transizione più secca: l'offerta 500 minuti di Vodafone da 15 euro al mese, adesso è diventata di 400 minuti per quattro settimane. Wind All Inclusive da 500 minuti, 500 SMS e 1 GB prima a 12 euro al mese migliora, e ora offre 500 minuti, SMS illimitati e 2 GB a 10 euro ogni quattro settimane.
3 Italia per ora sembra aver deciso di non seguire i concorrenti su questa strada, anche se in verità bisogna ricordare che applica da tempo le soglie settimanali.

Le associazioni dei consumatori ricordano che le variazioni tariffarie sulle offerte già attive consentono per legge il diritto di disdetta gratuita. Forse potrebbe essere l'occasione giusta, a patto che non si abbia anche uno smartphone in abbinamento. Nel caso le penali sono sempre sconvenienti.

 
Asroma 2015-2016 Maglia Home
Cronaca di Roma

L’AS Roma ha svelato la nuova divisa Nike per la stagione 2015-16 caratterizzata da una profonda ispirazione alla storia della Capitale.

Rinomata per la sua ricca e illustre tradizione, l’AS Roma affronterà le eccitanti sfide della stagione 2015-16 con una nuova straordinaria divisa realizzata da Nike, che riflette le crescenti ambizioni del Club e il rispetto che questo incute nei suoi avversari.

Leggi tutto...
 
L'Italia segua la Francia: lo spreco del cibo diventi reato
Cronaca

Stop agli sprechi di cibo. I supermercati smettano di gettare nella spazzatura l'invenduto ancora utilizzabile a fine giornata. A chiederlo, sul quotidiano La Repubblica, all'indomani dell'approvazione in Francia di una legge istitutiva del reato di spreco alimentare, Carlo Petrini, fondatore di Slow Food.

L'iniziativa è interessante per molti motivi, ma soprattutto perché finalmente offre una risposta istituzionale a un problema vergognoso che molto fa parlare ma che fino a ieri non sembrava avere la forza di muovere interventi di carattere politico e normativo diretto.

Leggi tutto...
 
NO Ecodistretto Rocca Cencia
Cronaca di Roma

Quella di ieri è stata una grandissima risposta da parte della cittadinanza ed una grande dimostrazione di civiltà e partecipazione che non ha precedenti in questo quadrante della capitale.

Sono scesi di nuovo in strada per difendere la nostra salute, contro un progetto (semi)nascosto di un distretto industriale per lavorare tutta l’immondizia romana dentro le nostre case.

Leggi tutto...
 
WhatsApp adesso è su desktop
Tecnologia

La celebre app arriva nella versione desktop: ma se la batteria dello smartphone muore, si interrompe anche la chat, e non funziona per utenti iOS.

WhatsApp in questi giorni fa parlare di sé: prima i ban verso chi usa le applicazioni non autorizzate, poi la sim che fa usare gratis l’app, e ora una notizia che farà gola ai più: è arrivata la versione desktop dell’applicazione di messaggistica istantanea.

Skype ci ha già pensato, aprendo la strada con una versione beta per il web, e ora è il turno dell’app da 600milioni di utenti.

Chi vuole può installarla da qui: funziona per tutti, persino BlackBerry, ma non per iOS, e sembra girare bene su Chrome, a quanto dice TechCrunch.

Per l’autenticazione via browser è necessario scattare una foto al QR code da WhatsApp. Questo, presumibilmente, perché l’applicazione usa come credenziali numero di telefono e sms di verifica e non user e password.

Ma non si pensi di usarlo indipendentemente dalle condizioni del telefono, specie dal livello di batteria. La faccenda bizzarra è che se la batteria del telefono crolla – vedi avvertimento in arancione nella foto – lo farà anche la chat via web. Una scelta un po’ ostile, che rimarca l’identità dell’applicazione strettamente legata allo smartphone.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

More Info

Statistiche

Utenti : 30
Contenuti : 887
Tot. visite contenuti : 1193326

Commenti Articoli

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e cookie di profilazione di terze parti per inviare pubblicità in linea con le tue preferenze. Se continui nella navigazione o clicchi su un elemento della pagina accetti il loro utilizzo. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information