Ma quanto sei inteligent???
Strano ma Vero

Tanto per perdere 15 minuti di tempo della vostra vita, andate a farvi questo semplice e divertente test. e se vi va' potete pure postare che risultato avete ottenutoo..

VAI CON IL TEST

 

 

 
ROMA: Raccolta a domicilio rifiuti ingombranti
Cronaca di Roma
Servizio gratuito
  • Per le famiglie il servizio è gratuito con ritiro al piano stradale e fino a 2 metri cubi di materiale. Vedi la tabella con le indicazioni sui materiali e sui metri cubi.
  • Si possono richiedere fino a dodici ritiri gratuiti annui, massimo due volte al mese.
  • Se il volume supera i 2 metri cubi si paga la tariffa indicata nella tabella
  • Si ricorda che per la richiesta occorre il codice utente della Tariffa Rifiuti abitativa che si trova sulla bolletta.
  • Fino al 27 luglio 2014 il ritiro è gratuito anche al piano dell’abitazione fino a 2 mc. Si può usufruire di 1 solo ritiro gratuito. Il servizio viene sospeso se il codice utente della Tariffa Rifiuti viene utilizzato più volte.
Leggi tutto...
 
ILLUSIONE OTTICA
Strano ma Vero

Fissate il punto nero per i secondi indicati nella gif animata, dopodiché vedrete la foto del castello a colori, se non ci credete e pensate che ci sia davvero una foto a colori, potete non fissare la gif per tornare a guardarla dopo i 15 secondi, noterete che quando compare la scritta "ta-da!" la foto è in bianco e nero. - See more at:

 
Materassi abbandonati?? facciamo la giornata rom và...
Cronaca di Roma

Una truffa con in mezzo la complicità di alcuni cittadini romeni. Un’operazione per “rottamare” i vecchi materassi con dentro la fregatura. Che in questo caso finiva sulle spalle della collettività… direttamente in mezzo alla strada. A scoprirla è stato il quotidiano “Il Messaggero che dopo alcune segnalazioni dei cittadini ha voluto guardare a fondo alla storia scoprendo un insospettabile giro.

Un sistema illegale, un vero racket, che i carabinieri di Roma hanno scoperto e smascherato dopo le segnalazioni dei cittadini esasperati da tutti quei materassi in strada. L’operazione “Torpignaflex“, bizzarra fusione tra il nome del quartiere Torpignattara e il nome di tante marche di materassi, potrebbe presto coinvolgere altri commercianti. Il rischio, però, è al massimo una multa da 3.300 euro:

«Un sistema – spiega Anselmo Ricci, responsabile della divisione Pics al Messaggero – utilizzato anche da altri rivenditori, su cui in queste ore sono incentrate le indagini. Spesso ci troviamo di fronte a imprenditori e commercianti senza scrupoli, non curanti dei gravi danni all’ambiente, e disposti a rischiare fino a 3.300 euro di multa a fronte di un guadagno illecito enorme».

A VIA APPIA E VIA GENZANO – Due negozi di via Appia Nuova e via Genzano a Torpignattara avevano inventato la “rottamazione” dei materassi. Con questa idea riuscivano a vendere il materasso nuovo garantendo al cliente lo smaltimento per una piccola cifra in più. Ma (e qui scatta la truffa), anzichè avviare la normale procedura di smaltimento presso l’Ama venivano contattati alcuni Rom che si prendevano una somma molto più piccola dei venti euro richiesti, e in maniera del tutto illegale venivano dati a loro i materassi. Che però, puntualmente, finivano ai margini delle strade accanto ai cassonetti o venivano portati in zone ultraperiferiche dove qualcun altro si dedicava a smembrarli per ricavare molle e materiali ferrosi destinati alla vendita delle ferraglie.

DUE PREGIUDICATI SCOVATI DAI VIGILI – Autori dell’operazione illegale due romeni con precedenti penali che i vigili urbani del gruppo Pics della polizia locale di Roma capitale hanno scovato al termine di una serie di indagini. Indagini che dopo Tor Pignattara e Appio, stanno estendendosi ai quartieri di Montesacro e sulla via Salaria.

 

 

 
9 Farmaci ritirati dal commercio
Cronaca

Stop a nove farmaci Geymonat per «difetto di qualità». L’Agenzia italiana ha vietato i farmaci in via cautelativa perchè nei medicinali era presente meno principio attivo di quello dichiarato. E’ la medesima azienda che aveva visto il “sequestro” delle supposte prodotte per i neonati perchè ritenute non sicure. Ieri, dopo il comunicato dell’Aifa datato 5 settembre 2013, è stato lanciato un nuovo monito per chi ancora avesse in casa questi 9 farmarci e li stesse utilizzando, visto che non tutte le persone, soprattutto quelle anziane, fruiscono delle comunicazioni dei mass media.

Questo è il comunicato che l’Aifa aveva diramato a settembre: “Si tratta di un provvedimento cautelativo, emanato dall’Aifa in attesa dei risultati delle verifiche straordinarie in corso, (verifiche straordinarie che in via precauzionale sono state disposte per tutte le confezioni in commercio prodotte dell’azienda, per un valore stimato di diversi milioni di euro), adottato a seguito di costanti azioni di monitoraggio mirate a ridurre ogni rischio, anche solo ipotetico, per la salute dei pazienti, legate nello specifico alla possibile presenza di un quantitativo di principio attivo inferiore a quello approvato e indicato in etichetta.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

More Info

Statistiche

Utenti : 29
Contenuti : 885
Tot. visite contenuti : 1098183

Commenti Articoli

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e cookie di profilazione di terze parti per inviare pubblicità in linea con le tue preferenze. Se continui nella navigazione o clicchi su un elemento della pagina accetti il loro utilizzo. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information