30

Giu

2010

La nuova raccolta differenziata
Scritto da Administrator   
Questo articolo e' stato letto: 629 volte
È in fase di attivazione nei quartieri Laurentino, Tuscolano, Prati Fiscali, Aurelio e nel Consorzio Olgiata, un nuovo modello di raccolta differenziata.

Cosa cambia

Gli scarti alimentari ed organici

Oltre il 30% dei rifiuti prodotti quotidianamente da ogni famiglia è costituito da scarti alimentari e vegetali. Con la nuova raccolta differenziata è possibile separare anche questo tipo di rifiuto per trasformarlo in compost, un fertilizzante naturale utilizzabile nel giardinaggio e in agricoltura.

Nelle abitazioni

Ama consegna gratuitamente ad ogni famiglia

  • il kit di avvio
  • il materiale informativo e il calendario di raccolta per fare una corretta raccolta differenziata
  • la biopattumiera areata
  • i sacchetti per la raccolta degli scarti alimentari e organici da inserire nella biopattumiera. Ogni sacchetto è trasformabile in compost, insieme agli scarti alimentari e organici

Importante: gli incaricati, identificabili da un tesserino di riconoscimento, effettuano la consegna del Kit direttamente al piano domiciliare, senza entrare in casa.

In strada

Restano i cassonetti bianchi per la raccolta di carta, cartone e cartoncino e i cassonetti blu per la raccolta dei contenitori in vetro, plastica e metallo:Sono rimossi i cassonetti verdi o grigi sostituiti da una rete di Punti Mobili di Raccolta dedicati, dove l'utente ha cura di consegnare agli operatori Ama in modo differenziato gli scarti alimentari ed i materiali non riciclabili. I Punti Mobili di Raccolta sono presidiati da operatori Ama a supporto dei cittadini per una corretta raccolta differenziata nei giorni e negli orari prestabiliti. Questo nuovo sistema di raccolta differenziata consentirà benefici per l'ambiente e il decoro della nostra città,e una maggiore disponibilità di parcheggi.
Ama ringrazia per la collaborazione.

Le regole della raccolta differenziata

La raccolta differenziata è regolamentata dalla normativa comunitaria e nazionale.
Il Regolamento per la gestione dei rifiuti del Comune di Roma (Deliberazione Consiglio Comunale n.105 del 2005) stabilisce sanzioni per chi non rispetta le norme sulla raccolta differenziata, non utilizza gli appositi contenitori, abbandona i rifiuti sul suolo pubblico. L'art. 65 prevede sanzioni da un minimo di 25 ad un massimo di 619 euro.
Inoltre, come stabilito dall'art. 158 del Codice della Strada (D.L. 285/92), è vietato parcheggiare davanti o al posto dei contenitori per la raccolta dei rifiuti



Condividi questo articolo sul tuo social network
 
Ultimo aggiornamento Mercoledì 30 Giugno 2010 16:44
 
More Info

Statistiche

Utenti : 30
Contenuti : 887
Tot. visite contenuti : 1217117

Commenti Articoli

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e cookie di profilazione di terze parti per inviare pubblicità in linea con le tue preferenze. Se continui nella navigazione o clicchi su un elemento della pagina accetti il loro utilizzo. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information