06

Giu

2013

Come mi disfo del macchinone
Scritto da Administrator   
Questo articolo e' stato letto: 539 volte

Con la crisi le auto di grossa cilindrata rischiano di diventare giocattoli troppo costosi.. Così in molti hanno pensato di disfarsene. Il metodo più vantaggioso: simulare il furto per richiedere il risarcimento alla compagnia assicuratrice mentre l'autovettura veniva venduta sul mercato estero. La truffa è stata scoperta dalla Guardia di Finanza di Civitavecchia dopo aver riscontrato un insolito traffico di automobili verso la Spagna.

La scoperta è stata fatta dalle Fiamme Gialle della Compagnia di Civitavecchia. Le indagini sono partite dopo che i finanzieri avevano notato delle anomalie nei flussi dei passeggeri in partenza dal locale scalo portuale alla volta di Barcellona. Gli accertamenti hanno permesso di appurare che numerose autovetture venivano clandestinamente esportate in Marocco attraverso la Spagna, utilizzando documenti falsi, per essere destinate al mercato estero. L’organizzazione si avvaleva della complicità dei proprietari delle auto, per lo più  Mercedes, BMW e Audi, che le consegnavano alla banda di marocchini, simulandone il furto per di richiedere il relativo indennizzo alle compagnie di assicurazione.
Il giro d’affari dell’attività illecita, allo stato quantificabile in quasi ottocentomila euro, consentiva quindi un illecito duplice guadagno: quello derivante dalla vendita all’estero delle autovetture e quello del risarcimento da parte delle società assicuratrici. Ora a dover rispondere venti persone dovranno rispondere di simulazione di reato, ricettazione, riciclaggio, e truffa.



Condividi questo articolo sul tuo social network
 
 
More Info

Statistiche

Utenti : 30
Contenuti : 887
Tot. visite contenuti : 1211423

Commenti Articoli

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e cookie di profilazione di terze parti per inviare pubblicità in linea con le tue preferenze. Se continui nella navigazione o clicchi su un elemento della pagina accetti il loro utilizzo. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information