13

Nov

2014

Legge di attrazione: SECONDA FASE
Questo articolo e' stato letto: 399 volte
Un consiglio. E’ molto importante non desiderare mai qualcosa per gli altri o cercare di avere qualcosa che appartiene a qualcuno o desiderare attenzioni da qualcuno che non contraccambi la nostra amicizia o il nostro amore. Anche un posto di lavoro che desideriamo tanto non può essere in quel momento di un’altra persona. Mi spiego meglio con un esempio. Non posso creare e avere una visualizzazione dove io mi vedo occupare il posto di una altro in campo lavorativo, oppure dove m’immagino in un rapporto intimo con qualcuno che so benissimo che non mi stima e non apprezza la mia personalità.
Se dovessimo riuscire a visualizzare in maniera ottimale il nostro desiderio, potremmo anche essere in grado di ottenere quella cosa, o “raggiungere” quella persona; ricordiamoci però, che sarà solo una situazione momentanea. Tutto poi tornerà come prima. Sì, perché quello che desideriamo, deve essere qualcosa che appaghi noi, ma che non ferisca gli altri. La legge dell’amore è la prima legge da rispettare per avere quello che si vuole. Senza amore, altruismo e generosità non si può ottenere nulla. Ossia si può ottenere, ma sarà solo una conquista temporanea, instabile e di solito ha dei riscontri poco positivi. E’ inoltre molto importante capire veramente cosa si desidera, perché spesso si pensa di volere una cosa e poi si scopre che ci serviva solo per apparire più ricchi, più belli agli occhi degli altri. Questo tipo di comportamento non porta quasi mai né benessere né beneficio, perché non è in sintonia e armonia con il nostro essere superiore. Il nostro Subconscio sa benissimo chi siamo e quindi cosa desideriamo, basta solo ascoltarlo.
Ecco come fare: abbiamo un Sistema di Guida che ci fornisce emozioni. Se l’emozione è negativa, lasciamola andare, se l’emozione che proviamo è positiva, ecco la strada giusta.
Cosa ci piace? Chi siamo veramente? Dobbiamo pensare prima di tutto a quello che veramente vorremmo fare, essere o avere.
L’esercizio da fare è rilassarci e cercare di analizzare il nostro “ME”, non l’“IO” fisico, ma quello più profondo e meno materialista, LUI non ci tradisce mai.
Cosa mi piacerebbe fare, cosa vorrei avere, ma soprattutto chi mi piacerebbe essere. Possiamo migliorare in qualsiasi campo: sentimentale, umano, fisico. Analizziamoci bene e quando siamo sicuri (quando proviamo emozioni positive nei confronti di quello che pensiamo), siamo sulla strada giusta.
Per molti non sarà semplice trovare la propria “via da seguire”, perché spesso, come ho detto prima, sono radicate in noi delle credenze che oramai hanno il sopravvento e ci fanno agire, pensare ed essere quelli che non siamo veramente. Ci vorrà magari più tempo, ma ne vale assolutamente la pena: PROVIAMO DAVVERO AD ESSERE CHI VOGLIAMO.


Condividi questo articolo sul tuo social network
 
 
More Info

Statistiche

Utenti : 30
Contenuti : 887
Tot. visite contenuti : 1219508

Commenti Articoli

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e cookie di profilazione di terze parti per inviare pubblicità in linea con le tue preferenze. Se continui nella navigazione o clicchi su un elemento della pagina accetti il loro utilizzo. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information