Cronaca
I signori della democrazia
Scritto da Administrator   
Lunedì 12 Marzo 2012 08:55
KANDAHAR - E' stato un crollo nervoso, forse una follia scattata in un soldato americano. L'esercito non ha spiegazioni, così come non ne ha la Casa Bianca. Ma alle tre di notte (le 6,30 italiane), il militare, un sergente, ha lasciato la sua base, è entrato in tre case di due villaggi - Alkozai e Balandi, del distretto di Panjwai -, e ha cominciato a sparare.

Nella prima abitazione, che si trova a circa 450 metri dalla base Usa, ha ucciso 11 persone, tra cui donne e bambini piccoli. Poi ha continuato in altre due case dove, secondo le forze dell'ordine afghane, ha lasciato a terra altri sette cadaveri.

Il distretto colpito si trova a sud-ovest di Kandahar City ed è stato uno dei campi di battaglia più duri della guerra in Afghanistan, oltre che luogo di nascita del movimento dei Talebani. Un abitante del villaggio, Aminullah, ha raccontato: "Una delle case in cui è entrato a uccidere appartiene a un anziano della comunità, Mohammad Wazir. Non sappiamo il motivo per cui il soldato abbia agito". Poi ha aggiunto: "Era solo. Non c'è stata lotta, non ci sono state reazioni".
 
Stranooo davvero strano che sia cosi...
Scritto da Administrator   
Lunedì 05 Marzo 2012 14:21

L’ultima rilevazione di Isfol denuncia come nel nostra Paese ci siano 676mila co.co.pro, prevalentemente under 40 il cui reddito medio è sotto i 10mila euro l’anno.
Secondo i dati forniti dall’Inps ed elaborati dall’Istituto, infatti, in Italia i lavoratori parasubordinati o “a progetto” nel 2010 corrispondono a 1 milione 422mila. Il 46,9%, 676mila persone appunto, sono co.co.pro. con un reddito medio di 9.855 euro l’anno. Di questi, il 35,1% ha un’età inferiore ai trent’anni e il 28,7% tra i 30 e i 39 anni, mentre l’84,2% del totale è caratterizzato da un regime contributivo esclusivo e non ha quindi un’altra occupazione: si tratta di 569mila lavoratori, il cui reddito medio scende a 8.500 euro.

Un ulteriore gruppo di contribuenti meno omogeneo (collaborazioni occasionali, dottorati di ricerca, borse di studio, collaborazioni presso la P.A., ecc.) è composto da 270mila lavoratori, con un reddito medio annuo pari a poco più di 11.000 euro.
Complessivamente, gli uomini rappresentano circa il 58 % del totale, con un reddito medio quasi doppio rispetto a quello delle donne.

Leggi tutto...
 
28 Febbraio 2012
Scritto da Administrator   
Martedì 28 Febbraio 2012 09:01
Il giorno 28 Febbraio 2012 una cascata di pianeti nel cielo serale sarà visibile nella volta celeste appena dopo il tramonto sopra l’orizzonte ad Ovest brilleranno 3 pianeti e la Luna in ordine dall’alto in basso: Luna-Giove-Venere-Mercurio, in oltre il nostro satellite si troverà a circa 4° di distanza dall’ammasso stellare delle Pleiadi.
L’osservazione sarà possibile anche ad occhio nudo essendo i quattro corpi celesti in questione molto luminosi, potrebbe essere invece necessario un binocolo per osservare le Pleiadi.
Ultimo aggiornamento Venerdì 09 Marzo 2012 13:19
 
Cade folgorato da un traliccio. Gravissimo uno dei leader No Tav
Scritto da Administrator   
Martedì 28 Febbraio 2012 07:46
Un militante No Tav, Luca Abbà, è precipitato, a causa di una scossa elettrica, da un'altezza di 15 metri da un traliccio dell'alta tensione nei pressi della baita della Val Clarea. L'uomo, che ha riportato ustioni su piu' parti del corpo e un politrauma, e' stato trasportato in autoambulanza al Cto di Torino e le sue condizioni sono gravi. In mattinata erano partite le operazioni di ampliamento del cantiere della Tav in Val di Susa.

Dopo l'incidente al militante e' stata annunciata una mobilitazione con presidio sotto la prefettura di Torino. In caso di sgombero del presidio alla baita, gli attivisti prospettano azioni di resistenza passiva e di protesta, non solo sul posto.

Luca Abba' ha riportato ustioni di secondo grado esterno al braccio destro e al torace. Secondo i medici del Cto punto di entrata della scarica elettrica e' stato nel braccio destro, mentre quello di uscita nelle gambe. "Il danno e' stato importante - ha aggiunto il dottor Berardino - ma non ci sono segni di interessamento del cuore. Non destano preoccupazione i traumi e le lesioni.La partita di queste ore sara' quella di contenere il danno della fuoriuscita delle tossine che si liberano dal tessuto muscolare ustionato e che rischiano di andare a danneggiare il rene". Al momento Abba' si trova sotto sedazione. I medici sperano di evitare il rischio dialisi e interventi di chirurgia plastica per detendere le zone colpite. Al Cto di Torino sono presenti la moglie, la sorella e i genitori di Luca Abba'. 


Le forze dell'ordine hanno messo in sicurezza le maestranze che operano all'interno del cantiere. Il movimento no-Tav ha bloccato l'autostrada A32 Torino-Bardonecchia, all'altezza di Chianotto. Bloccate anche le statali 24 e 25.
 
One World Trade Center
Scritto da Administrator   
Lunedì 20 Febbraio 2012 09:16
Considerata come la torre più costosa del pianeta, il grattacielo One World Trade Center è già in costruzione nella Ground Zero di New York.

Il costo di questo complesso è di ben 3,8 miliardi di dollari; secondo il WSJ, questa cifra supera di 700 milioni di dollari le stime precedenti, facendola dunque considerare, come già detto, la torre per uffici più cara del pianeta.

Inoltre, una volta costruito, il One World Trade Center sarà anche il grattacielo più alto di New York, anche se non il più alto in assoluto, visto che il Burj Khalifa di Dubai supera di gran lunga le sue quote.

Il costo di questo grattacielo, secondo quanto rivelato, è sbalzato a causa dell'adottamento di rigorosi sistemi di sicurezza, anche perchè il One World Trade Center prenderà il posto delle Torri Gemelle.
Ultimo aggiornamento Lunedì 20 Febbraio 2012 09:17
 
Chiesa, Ici su attività commerciali
Scritto da Administrator   
Giovedì 16 Febbraio 2012 09:03
Il presidente del Consiglio Mario Monti ha comunicato al Vicepresidente e commissario per la concorrenza della Commissione europea, Joaquin Almunia, l'intenzione del governo di presentare un emendamento in merito all'esenzione dall'imposta comunale sugli immobili riservata agli enti non commerciali, quindi anche alla Chiesa. In sostanza, la Chiesa pagherà l'Ici su quegli immobili in cui si svolgano attività commerciali. In caso di attività "miste", pagherà l'imposta sulla frazione dell'immobile dedicata ad attività commerciali. La Commissione europea fa sapere di considerare "un buon progresso" le indicazioni contenute nella lettera inviata da Monti ad Almunia. La Commissione, ha indicato una portavoce, valuterà l'emendamento una volta che sarà adottato dal Parlamento italiano.
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 9 di 35
More Info

Statistiche

Utenti : 30
Contenuti : 887
Tot. visite contenuti : 1219760

Commenti Articoli

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e cookie di profilazione di terze parti per inviare pubblicità in linea con le tue preferenze. Se continui nella navigazione o clicchi su un elemento della pagina accetti il loro utilizzo. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information