Cronaca


Quando un uomo anziano .....
Scritto da Administrator   
Martedì 14 Ottobre 2014 09:29

è morto nel reparto geriatrico di una casa di cura in un paese di campagna australiana , si credeva che nulla di valore egli avesse potuto lasciare.Più tardi , le infermiere sistemando i suoi pochi averi , trovarono questa poesia. La qualità ed il contenuto impressionarono lo staff che volle farne tante copie da distribuire agli infermieri di tutto l'ospedale.
Un'infermiera di Melbourne volle che una copia della poesia comparisse nelle edizioni di Natale delle riviste di tutto il paese come unico lascito di questo vecchio per i posteri e facendo in modo che figurasse su tutte le riviste per la salute mentale. E' stata anche fatta una raccolta di immagini dedicata a questa semplice ma eloquente poesia.
E così questo vecchio , che nulla pareva potesse dare al mondo, ora è l'autore di questa poesia ' anonima ' che vola attraverso la rete internet.
" Cranky " - uomo vecchio .....

Ultimo aggiornamento Martedì 14 Ottobre 2014 10:06
Leggi tutto...
 
Bollo auto verso l'abolizione??
Scritto da Administrator   
Mercoledì 08 Ottobre 2014 11:09

Per molti ma non per tutti...

Il bollo auto, tassa tra le più odiate dai contribuenti italiani, potrà essere quasi abolita per chi acquista un'auto nuova. La proposta di legge ha ricevuto il primo via libera ma la strada prima che diventi legge è ancora lunga.

Stop al bollo auto per tre anni per le auto nuove. Poi tassa che cresce all'aumentare delle emissioni. La commissione Finanze della Camera ha dato un primo sì a un vero e proprio 'sogno' degli italiani: non pagare più la tassa sul possesso dell'auto o della moto.

L'ACI stima che siano 34.4 milioni le automobili soggette al bollo, per un gettito complessivo di 6.45 miliardi di euro.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 08 Ottobre 2014 11:11
Leggi tutto...
 
TUMORE: Scoperta la pianta che lo uccide se combinata col ferro.
Scritto da Administrator   
Giovedì 07 Agosto 2014 10:00

L’esperienza: “Io guarito in 48 ore

Esisterebbe un’erba il cui principio attivo combinato con il ferro sarebbe in grado di uccidere il tumore in sole 16 ore. Il nome di questa pianta è Artemisia annua.

Come già sappiamo,il cancro è la malattia più letale esistente. Gli scienziati cercano costantemente di trovare una cura e, infine, porre fine al cancro. Questa erba ,l’ Artemisia annua, potrebbe uccidere fino al 98% delle cellule tumorali in appena 16 ore. Secondo le ricerche pubblicate in “Life Science”, l’artemisinina, derivata dall’Artemisia annua, è stata utilizzata nella medicina cinese e può uccidere il 98% di cellule del cancro del polmone in meno di 16 ore.
 In realtà l’erba in questione da sola sconfigge il 28% delle cellule cancerogene,è la sua combinazione con il ferro che porta alla totale distruzione del tumore.

Ultimo aggiornamento Giovedì 07 Agosto 2014 10:02
Leggi tutto...
 
Arsenico nell’acqua
Scritto da Administrator   
Martedì 15 Luglio 2014 14:18

Quello dell’Arsenico nelle acque potabili italiane è stato un tema molto caldo, a causa anche degli sforamenti dei limiti in molte città italiane. L’Unione Europea ha imposto un limite di 10 microgrammi per litro (valido sia per le acque minerali che per quelle destinate al consumo umano) sotto il quale l’acqua può considerarsi sicura sia per adulti che per neonati. L’Arsenico è classificato dall’Agenzia Internazionale di Ricerca sul Cancro come elemento cancerogeno certo di classe 1, e posto in diretta correlazione con molte patologie oncologiche, e in particolare con il tumore del polmone, della vescica, del rene e della cute. L’assunzione cronica di arsenico, soprattutto attraverso acqua contaminata, è indicata, da una rilevante documentazione scientifica, anche quale responsabile di patologie cardiovascolari, neurologiche, diabete, lesioni cutanee, disturbi respiratori, disturbi della sfera riproduttiva e malattie ematologiche.

Una indagine realizzata nell’ambito del progetto Atlante Europeo dell’EuroGeoSurveys Geochemistry Expert Group  ha permesso di conoscere tutti i dati relativi alla composizione delle acque minerali europee. Nel caso di quelle italiane è stato quindi possibile conoscere tra gli altri, anche il valore per litro del tanto discusso Arsenico. Dopo il nostro ‘Speciale‘ dedicato alle acque minerali naturali con il minor residuo fisso, ecco l’elenco delle principali acque minerali e loro contenuto in Arsenico (ricordando che per tutte le acque minerali italiane prese in esame, in nessuna è stato riscontrato un valore superiore ai 10 microgrammi per litro).

Leggi tutto...
 
9 Farmaci ritirati dal commercio
Scritto da Administrator   
Martedì 17 Giugno 2014 09:27

Stop a nove farmaci Geymonat per «difetto di qualità». L’Agenzia italiana ha vietato i farmaci in via cautelativa perchè nei medicinali era presente meno principio attivo di quello dichiarato. E’ la medesima azienda che aveva visto il “sequestro” delle supposte prodotte per i neonati perchè ritenute non sicure. Ieri, dopo il comunicato dell’Aifa datato 5 settembre 2013, è stato lanciato un nuovo monito per chi ancora avesse in casa questi 9 farmarci e li stesse utilizzando, visto che non tutte le persone, soprattutto quelle anziane, fruiscono delle comunicazioni dei mass media.

Questo è il comunicato che l’Aifa aveva diramato a settembre: “Si tratta di un provvedimento cautelativo, emanato dall’Aifa in attesa dei risultati delle verifiche straordinarie in corso, (verifiche straordinarie che in via precauzionale sono state disposte per tutte le confezioni in commercio prodotte dell’azienda, per un valore stimato di diversi milioni di euro), adottato a seguito di costanti azioni di monitoraggio mirate a ridurre ogni rischio, anche solo ipotetico, per la salute dei pazienti, legate nello specifico alla possibile presenza di un quantitativo di principio attivo inferiore a quello approvato e indicato in etichetta.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 3 di 42
More Info

Statistiche

Utenti : 30
Contenuti : 887
Tot. visite contenuti : 1261325

Commenti Articoli

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e cookie di profilazione di terze parti per inviare pubblicità in linea con le tue preferenze. Se continui nella navigazione o clicchi su un elemento della pagina accetti il loro utilizzo. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information