Strano ma Vero
Si ferma al distributore per gonfiare la bambola gonfiabile
Scritto da Dano   
Lunedì 26 Ottobre 2009 13:18

E' una bella giornata di fine inverno, anche nei sobborghi di Bielefeld, popoloso centro della Westfalia. Le telecamere di sorveglianza di un distributore di carburante sono puntate in direzione delle pompe per evidenti questioni di sicurezza e per evitare i ladri del pieno. Mai però si era vista una cosa del genere. La videosorveglianza riprende un pensionato in bicicletta. Berretto e giacca neri l'uomo in sella sulla sua bici con un involucro sul portapacchi. Dopo qualche minuto rieccolo pedalare tranquillamente. Incredibile, ma vero, l'uomo lo si rivede passare, sempre sulla sua bici, sul piazzale del distributore... con una bambola gonfiabile in mano.

Il pensionato, infatti, si era fermato per gonfiare la sua bambola gonfiabile! Un uomo ancora senza un nome, ma che in Germania è diventato popolare, grazie alla Bild, che riporta la curiosa notizia. Interpellato dal boulevard tedesco, il portavoce della catena dei distributori di benzina ha così commentato: "Chiunque può usufruire delle nostre pompe".

 
Biancaneve finisce a letto coi sette nani
Scritto da Dano   
Venerdì 23 Ottobre 2009 11:08

MELBOURNE (21 ottobre) - Biancaneve che fuma una sigaretta a letto, con intorno a lei tutti e sette i nani, ovviamente svestiti. La foto che vi mostriamo, che ha fatto infuriare la Disney, è lo spot di una nota marca australiana di birra al lampone, la Jamieson Raspberry Ale, che ha scelto un modo quantomeno originale per lanciare il proprio prodotto.

L'idea è stata dei pubblicitari di The Foundry, che hanno anche cambiato il nome a tre dei sette nani, che da Brontolo, Pisolo e Cucciolo sono diventati Lascivo, Unto e Sudicio. Insomma, cosa non si fa per far parlare di un prodotto: è verosimile infatti che la Disney otterrà il ritiro dello spot, ma dato che intanto se n'è parlato, c'è da scommettere che sarà comunque un grande affare per la marca di birra.

Ultimo aggiornamento Venerdì 23 Ottobre 2009 11:10
 
Marito tradito scopre la tresca della moglie grazie al suo yorkshire
Scritto da Ely   
Giovedì 22 Ottobre 2009 09:54
Dire al marito che si esce con le amiche e che si farà tardi: è una delle scuse più classiche che una donna usa se vuole nascondere incontri galanti e tradimenti. A Gela, un’avvenente donna poco più che trentenne e madre di due bambini lo ha fatto, ieri sera, dopo le 21, ma con una variante che le è stata fatale: portarsi dietro il proprio cane da salotto, uno yorkshire sin troppo vivace.
Proprio per questa caratteristica, la fedifraga ha legato l'animale a una fioriera del centro storico davanti al bar del suo amante. Abbassata la saracinesca dell'esercizio, ma non totalmente, i due amanti hanno dato libero sfogo alla loro travolgente passione.
Senza cena pronta, l'ignaro marito (un operaio di circa 40 anni) aveva deciso di recarsi in rosticceria per comprare pizze e arancini, portando con sé i figli. Il caso però ha voluto che scegliesse un fast food ubicato a pochi metri dal bar-alcova.
All'arrivo del gruppetto il cane legato alla fioriera si è messo ad abbaiare insistentemente perché ha riconosciuto i padroni. Uno dei bambini ha fatto notare che quello era il cane della mamma. Allora, il marito insospettito, si è avvicinato al bar, ha alzato di scatto la saracinesca e ha scoperto i due amanti in flagrante.
La rabbia dell'uomo tradito si è abbattuta violentemente sull'amante della moglie con una raffica di pugni e di calci. Nella colluttazione, mobili e suppellettili del locale sono stati danneggiati. Alcuni passanti hanno chiamato i carabinieri e un'ambulanza del 118 che ha portato al pronto soccorso il barista pestato a sangue. Dopo le necessarie cure, è stato dimesso con una prognosi di pochi giorni.
I carabinieri hanno interrogato i protagonisti e si preparano a denunciare il marito aggressore che ha già dichiarato di volere divorziare dalla moglie. Lei si è giustificata dicendo che con le amiche aveva bevuto troppo e che poi aveva occasionalmente ceduto alle avance del barista. Ma delle amiche non si è trovata traccia alcuna.
Ultimo aggiornamento Giovedì 22 Ottobre 2009 11:25
 
Seno troppo piccolo? Per vederlo crescere di 2 misure basta ascoltare un Cd
Scritto da Ely   
Giovedì 22 Ottobre 2009 09:51
Addio al bisturi. Il potere della mente manderà in pensione i vecchi trattamenti chirurgici atti a rimodellare il seno di tutte quelle donne insoddisfatte del proprio aspetto fisico. Questo, perlomeno, è quanto asserisce l’inglese David Knight, esperto ipnotista che ha annunciato di aver sviluppato una innovativa tecnica capace di far “lievitare” il decolleté delle donne anche di due taglie.
Non ci credete? Probabilmente non siete i soli, eppure Knight ritiene che il potere mentale possa far questo e altro. Certo non basta la semplice ipnosi. Le donne che vorranno sperimentare il nuovo “trattamento estetico” dovranno comprare uno specifico Cd, registrato e commercializzato esclusivamente dall’ipnotista che vanta un tasso di successo dell’85%.
Un Cd speciale per le donne con poco seno - Ascoltando il suo “album”, promette l’esperto, genera “significativi cambiamenti dimensionali già in dodici settimane”. Di fatto la notorietà ottenuta nelle ultime settimane da Knight non giunge grazie ai risultati certificati ma da un servizio denuncia della Bbc, che accusava di lassismo gli enti preposti alla concessione degli accreditamenti come ipnoterapeuta.


sarà vero???
Ultimo aggiornamento Giovedì 22 Ottobre 2009 11:24
 
Sposini in luna di miele, dopo nove mesi il figlio è di colore
Scritto da Dano   
Venerdì 16 Ottobre 2009 16:02

Un giovane sposino di Caltanissetta ha scoperto il tradimento della moglie dopo nove mesi quando, in sala parto, il bambino che sua moglie portava in grembo è venuto alla luce. Il neonato concepito durante il viaggio di nozze, nello stupore generale, era di colore. Bianchi i coniugi, nero il bambino. La vicenda, raccontata dal Giornale di Gela, è di quelle incredibili. La coppia nissena, bionda 25 anni lei, 32 lui, era partita in viaggio di nozze a bordo di una crociera per un viaggio tra le più belle località del Mediterraneo, nel corso della quale, approfittando dell'assenza del marito, la donna si sarebbe "intrattenuta" con un cameriere di colore. Una scappatella che è costata cara alla mogliettina che ha visto infrangersi il sogno di una famiglia e di un figlio. Il marito, infatti, ha immediatamente richiesto i danni morali alla donna. Lei, dal canto suo, ha ammesso di aver commesso il "fattaccio" ma afferma di non ricordare nulla di quella notte e ha affermato, disperata, di essere stata drogata dal cameriere.

Ndr: questa volta voglio glissare e non faccio nessun commento!!!Risata

Ultimo aggiornamento Venerdì 16 Ottobre 2009 16:33
 
Camionista causa incidente perchè si masturba alla guida
Scritto da Dano   
Giovedì 15 Ottobre 2009 11:49

È andato a sbattere, con il suo camion,  in modo apparentemente incomprensibile.  Ma quando gli agenti si sono avvicinati per soccorrerlo si sono accorti che il camionista era nudo dalla cintola in giù e aveva avuto l’incidente perchè si stava masturbando mentre guidava. Nella cabina del mezzo, infatti, gli agenti hanno trovato decine di riviste pornografiche.

Il camionista libidinoso, 29 anni, stava coprendo una tratta tra la città svedese di Boras  e Goteborg.  Gli agenti lo hanno immediatamente mandato in ospedale per  sottoporlo ai test di alcol e droga e il camionista ha aggredito un’infermiera. Quindi l’uomo avrebbe continuato a toccarsi le parti intime anche durante l’interrogatorio.

La “mano lesta” però, rischia di costare carissima al guidatore che dovrà fronteggiare un’incriminazione per guida pericolosa, molestie sessuali e resistenza a pubblico ufficiale.

Ultimo aggiornamento Giovedì 15 Ottobre 2009 11:51
 
<< Inizio < Prec. 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 Succ. > Fine >>

Pagina 12 di 21
More Info

Statistiche

Utenti : 30
Contenuti : 887
Tot. visite contenuti : 1278132

Commenti Articoli

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e cookie di profilazione di terze parti per inviare pubblicità in linea con le tue preferenze. Se continui nella navigazione o clicchi su un elemento della pagina accetti il loro utilizzo. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information