Strano ma Vero
Nonna si lamenta troppo, a 10 anni la vende su eBay
Scritto da Dano   
Giovedì 01 Ottobre 2009 16:46

La sua nonnina si lamenta troppo. Così lei, 10 anni, pensa bene di metterla in vendita su eBay. L'idea è stata di Zoe Pemberton, bimba di Clacton, in Inghilterra. La signora, Marion Goodall, 61 anni, viene descritta dalla nipotina come "fastidiosa", con l'aggravante di "lamentarsi troppo". Ma è anche "molto tenera", aggiunge la bimba sul popolare sito di aste online. Le offerte, 27 in tutto, sono arrivate ad un massimo di 2.000 sterline.

Ultimo aggiornamento Giovedì 01 Ottobre 2009 16:53
 
Monaco di Baviera: gli mancano 4 euro per pagare il taxi, l'autista lo lascia nudo all’aeroporto
Scritto da Dano   
Martedì 29 Settembre 2009 11:15

Avete presente quei film americani, dove sali su un taxi, e se non hai i soldi per pagare la corsa il tassista tira fuori la pistola? Non è niente in confronto alla bizzarra storia avvenuta a Monaco di Baviera, dove un uomo d’affari che non aveva abbastanza soldi per pagare il suo viaggio in taxi, è stato spogliato dallo stesso tassista, non solo dei suoi beni personali, cellulare ed orologio, ma anche di tutti i vestiti, comprese le mutande, per poi venire scaricato completamente nudo all’aeroporto.

L’uomo, che si chiama Frank ed ha 46 anni, aveva preso il taxi dopo aver visitato un nightclub, il tassista lo ha portato all’aeroporto ed una volta arrivati gli ha presentato il conto di 64,20 euro, ma il “povero” Frank ne aveva in tasca solo 60. Così il conducente si è scagliato contro di lui prendendogli tutto e lasciandolo nudo.

Frank ha quindi girato per l’aeroporto coprendosi con un giornale e alle 2 del mattino ha trovato il carrellino delle pulizie, ha preso un sacco della spazzatura e si è fatto una specie di gonnellino, prime di andare a denunciare il fatto alla polizia, che gli ha anche consegnato un paio di pantaloni di tuta ed una maglietta, come vestiti per il suo viaggio in aereo.

La polizia è alla ricerca del tassista “ladro di abbigliamento”, ma le imprese di taxi di Monaco di Baviera hanno negato ogni responsabilità, così come il poroprietario del nightclub, che ha dichiarato: «Da noi era venito vestito ed è andato via vestito».

 
Scoreggia in campo, cartellino giallo per un calciatore inglese
Scritto da Dano   
Lunedì 28 Settembre 2009 14:12

Un calciatore, la cui identità è stata tenuta rigorosamente segreta, si è alleggerito aprendo quelli che chiameremo i post bruciatori. Sfortuna ha voluto che nelle sue vicinanze si trovasse l’arbitro, sensibile sia d’orecchio che di naso, che subito lo ha punito con un meritatissimo cartellino giallo.

Niente "filtro", siamo inglesi - Il peto, ha specificato a fine partita il giudice di gara, era un palese gesto di disprezzo nei confronti della squadra avversaria, impegnata in quel momento a battere un calcio di rigore poi parato. Ed è anche per questo che l’arbitro, dopo aver punito il giocatore, ha offerto allo Stretford l’opportunità di calciare per la seconda volta la massima punizione.

La sfida è stata vinta dalla formazione con il giocatore scoreggione - Un altro giocatore della Chorlton Villa è stato poi espulso per avere “espresso al direttore di gara la propria incredulità”. Nonostante tutto la formazione del petomane ha battuto lo Stretford con un pesante 6-4.

 
Sudafrica: gara piccione viaggiatore e Adsl, vince uccello
Scritto da Ely   
Sabato 12 Settembre 2009 09:38

A Durban, in Sudafrica, un piccione ha vinto una gara di velocita' contro l'Adsl, portando i dati a destinazione prima delle linee internet. La sfida e' stata organizzata da un'azienda tecnologica. Il piccione Winston ha portato una schedina di 4 gigabyte di memoria a 60 miglia di distanza in un'ora e 8 minuti; quando i dipendenti hanno terminato di scaricare tutti i dati, due ore dopo, l'Adsl era ancora ferma al 4%. La gara e' stata seguita da centinaia di sudafricani su Facebook e Twitter.

Ultimo aggiornamento Lunedì 14 Settembre 2009 10:13
 
A 80 anni cerca l'amore tappezzando di annunci il centro di La Spezia
Scritto da Ely   
Sabato 12 Settembre 2009 09:35

Deciso a non voler trascorrere i suoi ultimi giorni da solo, uno spezzino di 80 anni, ha invaso La Spezia con un annuncio fai-da-te in busta per cercare l'anima gemella: una donna non più "giovinetta" e possibilmente "campagnola". 
L'uomo ha lasciato le lettere in centro città: sotto le saracinesche dei negozi, davanti agli studi professionali, e nei portoni dei condomini. Nella sua missiva l'anziano ha lasciato tutti i suoi riferimenti spiegando di essere alla ricerca di una donna matura, senza pretese, possibilmente "campagnola", inteso probabilmente come metafora di valori sani e concreti.
Qualcuno alla Spezia nel vedersi recapitare la lettera ha anche interessato le forze dell'ordine, temendo che si trattasse di una persona con problemi particolari, ma da un controllo è risultato che l'uomo è autosufficiente, però si sente molto solo.


                                                      

Ultimo aggiornamento Lunedì 14 Settembre 2009 10:15
 
Troppa puzza, polizia pensa di aver trovato un morto: era un uomo che non amava lavarsi
Scritto da Ely   
Sabato 12 Settembre 2009 09:32

Ci sono persone che amano lavarsi più volte al giorno e chi invece con l’acqua non vuole averci nulla a che fare. Una pattuglia della polizia di New York, chiamata per dirimere una disputa domestica in un condominio del Queens, si è di recente imbattuta in uno di questi individui. Gli agenti, arrivati nel luogo dove era in corso la controversia, sono stati investiti da un tanfo proveniente da un appartamento poco distante.

Convinti di aver trovato un morto, e dall’odore avrebbe dovuto esser pure in avanzato stato di decomposizione, hanno chiesto il supporto dei vigili del fuoco che appena arrivati, senza neppure suonare il campanello, hanno sfondato la porta della casa, scoprendo una verità ben diversa. All’interno dell’abitazione non vi era un cadavere ma un signore dall’igiene personale “discutibile”.

L’insolito personaggio, stando a quanto raccontato dai poliziotti, non si disturbava a portare fuori la spazzatura: all’interno della casa vi erano montagne di pattume in avanzato stato di decomposizione. “Arrivavano al soffitto e bloccavano persino le finestre”, ha spiegato uno degli agenti.
Stando a quanto riportato sulle pagine del New York Daily New l’inquilino sporcaccione, tale Ming Li Sung di 69 anni, è stato denunciato e portato al Elmhurst Hospital Center dove verrà sottoposto a una valutazione psichiatrica
Ultimo aggiornamento Lunedì 14 Settembre 2009 10:17
 
<< Inizio < Prec. 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 Succ. > Fine >>

Pagina 14 di 21
More Info

Statistiche

Utenti : 30
Contenuti : 887
Tot. visite contenuti : 1278104

Commenti Articoli

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e cookie di profilazione di terze parti per inviare pubblicità in linea con le tue preferenze. Se continui nella navigazione o clicchi su un elemento della pagina accetti il loro utilizzo. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information